A sei anni dal lancio, l’app di photo sharing sviluppata da Kevin Systrom e acquistata da Facebook nel 2012, rivendica la sua nuova identità con un cambiamento a 360°.

A livello di funzioni l’app resta la stessa, ma il design del logo e dell’interfaccia grafica sono completamente rivoluzionati e inoltre, seguendo le orme di Facebook e Twitter, abbandona la visualizzazione dei post in ordine cronologico e arriva l’algoritmo.

Nuovo logo

Via l’aspetto vintage, dentro il minimalismo e la semplicità. Da qualche settimana, la notizia del restyling del logo e dell’interfaccia grafica di Instagram rimbalza su tutti i siti e le riviste internazionali.

L’app delle fotografie, su cui più di 400 milioni di persone postano le proprie foto ogni mese, ha catalizzato l’attenzione dei media per il rivoluzionario cambiamento del proprio look: via lo storico logo dal sapore vintage raffigurante la classica Polaroid stilizzata (rimasto pressoché invariato dalla sua creazione nel 2010), dentro il minimalismo e i colori cangianti.

2

aggiornamento-instagram-logo

“Volevamo un logo più moderno, ma che mantenesse un legame con quello storico”, spiega Ian Spalter, direttore del design dell’app; e continua precisando: “Ci piace pensare al nuovo logo come a una “porta colorata” dell’app di Instagram, ma, una volta entrati, crediamo che la maggior parte dei colori debba provenire dalle foto e video della nostra community”.

Il re-design è stato applicato anche alle icone delle app “figlie” di Instagram, per unificarne l’aspetto in un’unica identità visiva e dare un’idea più immediata della caratteristica principale di ciascuna app; rispettivamente: Layout permette di comporre collage di foto, Boomerang crea mini-video in loop e Hyperlapse crea video in time lapse.

3

Nuova interfaccia grafica

Tra le novità c’è anche un’interfaccia utente più semplice e a sfondo bianco, che fa risaltare maggiormente le foto ed i video degli utenti, rendendo più immersiva l’esperienza di navigazione.

“Ci piace infatti pensare al nuovo logo come a una “porta colorata” dell’app di Instagram, ma, una volta entrati, crediamo che la maggior parte dei colori debba provenire dalle foto e video della nostra community. Il nuovo design dell’interfaccia utente dell’app è quindi più semplice, e pone l’accento sulle vostre foto e video, mentre tutte le funzioni e i comandi rimangono nello stesso posto di prima”, sottolineano da Instagram.

5

Il nuovo algoritmo

La vera novità proposta da Instagram riguarda qualcosa di molto più sottile del look e dell’interfaccia grafica: l’introduzione di un algoritmo che regola il newsfeed del social.

Già presente su Facebook e in arrivo su Twitter, l’algoritmo del newsfeed  diventa una sorta di “bussolacapace di indicarci una rotta nel mare di contenuti che riceviamo dagli altri utenti, facendoci visualizzare solo quelli che, in base a una serie di criteri definiti dai social, sono ritenuti interessanti per noi.

social_media_icons

Come spiega la compagnia di proprietà di Facebook: «Abbiamo annunciato un nuovo tipo di ordinamento per i post del feed che consente di vedere quelli che ritieni più importanti per primi. L’ordine è basato su elementi come la tempestività del post e le interazioni con la persona che pubblica i post. Nei mesi passati, abbiamo riscontrato che quest’ordine aiuta le persone a vedere un maggior numero di video e foto di loro interesse».

Di qui la decisione di implementare l’algoritmo per una parte della comunità globale, e gradualmente per tutti.

In teoria, dunque, se pubblichiamo tante foto di scarpe e facciamo like a foto di scarpe e indossatrici, sarà probabile che nel newsfeed compariranno più spesso foto e video in cui sono protagoniste scarpe, modelle e sfilate, piuttosto che libri ed animali.

Benvenuto algoritmo allora se ci aiuterà ad orientarci nel dedalo di immagini e video di un social sempre più saturo. Dobbiamo però anche considerare il parere degli utenti più affezionati che accettano a malincuore l’introduzione dell’algoritmo in quanto impedirà di navigare a vista, senza validi punti di riferimento, fra i contenuti pubblicati sul social. Il fatto di navigare senza una chiara rotta è infatti, secondo molti utenti, il modo migliore per scoprire nuove storie che altrimenti non incontreremmo mai.

Promuovere il tuo business attraverso i social network non è una sfida facile, bisogna conoscere il proprio target e andargli in contro nel modo giusto.

Visita il nostro sito www.W3design.it e contattaci per non sprecare tempo invano e avere la certezza di colpire nel segno!